Test di Rorschach

Il Rorschach nella valutazione della genitorialità

Il Rorschach è tra i test psicologici più richiesti e adoperati nei tribunali all’interno delle consulenze tecniche d’ufficio nei casi di affido minori per separazione e divorzio dei genitori.

Vista la sostanziale carenza, nella letteratura scientifica del nostro Paese, di studi e ricerche contestuali, chi lavora con il Rorschach in tale ambito utilizza necessariamente riferimenti statistici ricavati sulla popolazione normale invece che su questa tipologia di periziandi.

Diamo qui la possibilità di accedere alla consultazione* di un lavoro descrittivo ed euristico, pubblicato dall’Istituto Rorschach Forense nel 2012 (in questo momento soggetto ad ampia revisione ed aggiornamento) che rappresenta un primo ma già significativo tentativo di colmare tale lacuna presentando indicazioni statistiche ricavate su 150 protocolli di genitori (75 maschi e 75 femmine) in ambito di separazione e affidamento minori, somministrati secondo il Metodo italiano Scuola Romana Rorschach.

Nel lavoro vengono presi in considerazione e discussi gli indici dello psicogramma Rorschach sui quali occorre ragionare per la valutazione delle competenze genitoriali e viene proposto uno schema riassuntivo di rapida e semplice consultazione.

Alcune delle riflessioni conclusive prospettate in questo studio risultano oggi meno attuali dopo la pubblicazione del libro “Il Test di Rorschach. Manuale di Raccolta, Siglatura e Diagnosi” (a cura di R. Cicioni, ed. Kappa 2016)  all’interno del quale è riportato il recente aggiornamento dei dati normativi italiani. In particolare il confronto con questi nuovi dati evidenzia una maggiore sovrapposizione tra i riferimenti medi dei periziandi e quelli dei soggetti normali (soprattutto per quanto riguarda l’Indice di Autocontrollo, di Impulsività ed il Tipo di comprensione) e avvicina di più i due campioni per motivazione, impegno e risultati ottenuti al test, oltre che in generale per la sostanziale assenza di psicopatologia o di particolari inibizioni dovute alla fase di stress che i periziandi attraversano.

 

Vai al sito della Rassegna Italiana di Criminologia e clicca su DOWNLOAD ARTICOLO

 

 

 

* Si ringrazia la rivista Rassegna Italiana di Criminologia. Organo ufficiale della Società Italiana di Criminologia per aver reso consultabile l’articolo: “Il Test di Rorschach nel contesto forense: uno studio sulla genitorialità condotto su coppie in ambito di separazione e affidamento minori.” di R. Cicioni, T. Caravelli, F. Loggia, M. E. Maiolo, n.4/2012.

 

 

 

dicembre 18, 2017

0 responses on "Il Rorschach nella valutazione della genitorialità"

Lascia un Messaggio

Su
2016 - Tutti i diritti riservati